Eliodomestico, un distillatore acqua contro la carenza idrica globale

Il 22 marzo sarà la Giornata Mondiale dell’Acqua, indetta dall’ONU nel 1992 per ricordare l’importanza della salvaguardia di questo bene prezioso per l’umanità e per il pianeta. E c’è chi ha scelto di darsi da fare in prima persona per contribuire a rendere questa risorsa disponibile anche alle popolazioni dei paesi in via di sviluppo. È il designer italiano Gabriele Diamanti con il suo eliodomestico, il distillatore d’acqua che utilizza l’energia solare per trasformare l’acqua salata in acqua “pulita”.
Eliodomestico nasce nel 2006 come un progetto di tesi ed è attualmente open source, libero e gratuito, per tutti coloro che ne hanno bisogno e sono in grado di costruirlo.

Come funziona il distillatore solare

Eliodomestico si compone di una caldaia nera che va riempita con acqua salata o salmastra e chiusa attraverso un apposito tappo. Durante la giornata, il calore del sole provoca un aumento della temperatura e della pressione, che porta l’acqua ad evaporare e a separarsi dal sale. Il vapore prodotto viene spinto all’interno di un tubo di collegamento che funge da condensatore e che raccoglie l’acqua evaporata.
Attraverso questo meccanismo, del tutto naturale e privo di qualsiasi impatto ambientale, l’acqua salata viene distillata e trasformata in acqua dolce.

I vantaggi di Eliodomestico

Il distillatore acqua Eliodomestico ha numerosi vantaggi:
è progettato per funzionare senza alcun filtro, né elettricità, né parti in movimento e quindi richiede una manutenzione minima;
è costruito in terracotta e lamiera zincata, materiali facilmente reperibili e la forma e le dimensioni sono pensate per adattarsi a contesto d’uso casalinghi, anche nei piccoli villaggi rurali.
non ha alcun impatto ambientale significativo e può produrre effetti positivi sulle economie locali, perché è progettato per una produzione svolta completamente da artigiani del posto;
lavora in totale autonomia seguendo i ritmi della natura; non c‘è bisogno di nessun intervento durante il ciclo di distillazione;
– è in grado di produrre fino a 5 litri di acqua potabile al giorno, il triplo rispetto ai normali distillatori acqua.

Sostenibilità ambientale e condivisione: Garbini come Eliodomestico

L’Eliodomestico racchiude in sé tanti concetti che possiamo ritrovare anche nell’attività di Garbini Consulting, primi tra tutti la sostenibilità ambientale e la condivisione. Garbini è impegnata in un progresso sostenibile che ha avviato un cambiamento nel modo di fare e di pensare.
Il progetto Risparmio Virtuoso significa, infatti, mettere in campo le energie di tutti per creare un circuito virtuoso, appunto, in cui il guadagno è totale: delle aziende come dell’ambiente. Insomma, un progetto in cui migliorano le imprese e le persone, e con esse la qualità della vita, il pianeta e la solidarietà sociale.