Una soluzione plastica che rispetta la pelle: il settore dei packaging innovativi è pronto ad accogliere questa realtà, che ha visto la luce grazie a un’azienda abruzzese, la Texol (Technologies & Solutions). Un’azienda che è specializzata nella realizzazione di soluzioni per l’industria medica e per l’igiene, tramite il ricorso a impianti all’avanguardia – non di rado in 3D -. L’ultima linea di produzione permette, per esempio, di produrre film elastici contraddistinti da tipi di perforazione che variano a seconda delle necessità di applicazione: possono essere perforazioni ellittiche, circolari, quadrate, a forma di pentagono, e così via.

Questi packaging innovativi sono semilavorati piuttosto delicati, in quanto sono destinati a entrare in diretto contatto con la pelle, e sono stati molto apprezzati dalle industrie che li stanno acquistando. I motivi del loro successo sono diversi, e vanno individuati nella loro comodità e nella loro leggerezza, oltre che nel loro spessore ridotto, nella loro capacità traspirante e nella loro consistenza morbida.

Complimenti, dunque, alla Texol, che ha sede in provincia di Pescara, ad Alanno, e che è nata solo nel 2005: eppure, da allora ad oggi, in un arco di tempo molto breve, è stata in grado di conquistare i mercati internazionali più lontani, dal Medio Oriente al Nord America, dall’Estremo Oriente al Nord Africa, passando per il Sud America, in virtù della qualità e dell’originalità dei suoi packaging innovativi e dei suoi prodotti plastici. Il successo dell’azienda è confermato dal miglioramento costante del suo fatturato, che di anno in anno aumenta sempre di più: attualmente ha toccato la soglia dei 21 milioni di euro, dei quali la quasi totalità – il 90% – è diretto all’estero. Texol, dunque, ha dimostrato che con la realizzazione di packaging innovativi e di altri materiali, come gli elastici speciali e il tessuto con cui si fabbricano gli assorbenti, i pannoloni, i pannolini, i cerotti e le garze, il successo è possibile.

L’utilizzo di strutture avanzate sotto il profilo tecnologico, la continua collaborazione con i propri clienti e la disponibilità di un solido centro di ricerca interno, in cui gli impianti vengono progettati e costruiti, sono solo alcuni dei motivi del successo dell’azienda, che con il passare del tempo aggiunge ai packaging innovativi altre offerte, allo scopo di aumentare la propria competitività e di mettere in pratica quel che viene definito nella propria mission come il desiderio di individuare i cambiamenti di mercato e di anticiparli. Tra l’altro, Texol sta studiando, in collaborazione con l’Università di Napoli e altre aziende della filiera, un nuovo tessuto, che avrà la particolarità di essere biodegradabile. Come dire: l’evoluzione non si ferma, perché il prossimo traguardo da raggiungere è quello di una espansione delle esportazioni e delle vendite in un mercato, come quello del benessere, che appare in crescita.