L’eco packaging fa risparmiare ed è amico dell’ambiente. Lo dicono i numeri che parlano di una riduzione del 30% nelle emissioni di CO2 e di un risparmio superiore ai 500 milioni di euro per le imprese italiane impegnate nella riduzione dell’impatto ambientale dei loro imballaggi.

La filiera del packaging è stata tra le prime ad essere normata a livello europeo, rispetto al tema della sostenibilità e rappresenta un modello di riferimento per i risultati ottenuti in termine di riciclo e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

L’efficienza dell’imballaggio è una metrica particolare misurabile su cinque livelli:

  1. l’approvvigionamento
  2. la protezione del prodotto
  3. il trasporto e la funzionalità logistica
  4. l’immagine e il posizionamento sullo scaffale
  5. il riciclo o il riutilizzo al termine del ciclo di vita

Risulta evidente che, oltre all’ambiente, l’utilizzo del packaging ecologico può portare dei vantaggi anche alle aziende e ai consumatori. Dal lato delle aziende una razionalizzazione del processo di progettazione e di approvvigionamento del packaging comporta un risparmio sui costi che può trasferirsi positivamente sui prezzi praticati. A livello di immagine sono diversi i benefici di cui le imprese che utilizzano imballaggi riciclati, possono beneficiare nella loro comunicazione e nel posizionamento rispetto alla concorrenza.

eco packaging

Il ciclo virtuoso dell’eco packaging inizia però in una fase più a monte, ovvero nella stessa progettazione ecologica del prodotto. Realizzare un prodotto in simbiosi con il suo imballaggio permette una maggiore opportunità di recupero e di riciclo delle materie utilizzate, nonché la minimizzazione del rifiuto da smaltire. In particolare, nel settore degli imballaggi, l’ecodesign può fare la differenza, intervenendo sul risparmio della materia prima utilizzata, sulla semplificazione del sistema di imballaggio e persino sull’organizzazione della logistica.

La sfida per il futuro? Il processo di sostenibilità dovrà riguardare sempre di più la sostenibilità dell’intera supply chain e il recupero dei materiali utilizzati per l’imballaggio dei prodotti, in modo da rendere l’intero sistema del packaging realmente eco-friendly.