Negli ultimi anni l’attenzione verso la cura dell’ambiente e la riduzione dell’inquinamento è diventato un argomento che sta sempre più a cuore alle persone, unitamente all’esigenza di risparmiare sulla bolletta. Per questo motivo, sempre più persone cercano il modo di produrre energia a basso impatto e a costi contenuti nella propria abitazione, guardando con crescente interesse all’impiego dell’energia solare, sia per produrre elettricità, sia per riscaldare l’acqua. Per quanto riguarda l’utilizzo dell’energia solare per la produzione di corrente elettrica, esistono ormai da diversi anni i pannelli fotovoltaici.

Purtroppo, a causa degli ingombri di questi pannelli, non era possibile installarli in ogni luogo, soprattutto nei centri cittadini. Per ovviare a questo problema, è stata sviluppata la tegola fotovoltaica, un nuovo prodotto, di dimensioni molto più contenute, che può essere applicato sui tetti di ogni edificio.

A differenza del tradizionale pannello, questa tegola fotovoltaica può essere applicata senza alcun problema sulle coperture di ogni tipo di edificio – anche quelli storici o di pregio – senza rovinarne l’architettura. Inoltre, grazie alle dimensioni ridotte e alla sua struttura che gli permette di integrarsi perfettamente con ogni tipo di copertura, può essere impiegata ovunque, con un impatto estetico praticamente nullo. Alcuni modelli di tegola fotovoltaica, poi, possono essere applicati, non solo ai classici tetti a spiovente, ma anche a coperture piane, tipiche dei condomìni e dei grattacieli, e alle facciate delle abitazioni, che, tuttavia, non vengono deturpate dalla loro presenza.

Esistono principalmente tre modelli di tegola fotovoltaica, a seconda delle dimensioni e delle disposizioni delle celle fotovoltaiche al suo interno. Ciascun modello, comunque, è costruito con materiali resistenti alle intemperie e all’usura, come l’argilla naturale o i polimeri sintetici, e talvolta le celle fotovoltaiche sono protette da una copertura di vetro e, nonostante la grande varietà di modelli, il loro funzionamento è sempre lo stesso. La produzione di energia avviene grazie alla presenza di celle fotovoltaiche, che assorbono l’energia solare e la trasformano in energia elettrica sfruttando l’effetto fotovoltaico e gli innumerevoli cavi elettrici e dispositivi elettronici di cui sono costituite.

 

tegola-fotovoltaica-3
photo credits: alternativasostenibile.it

Le celle fotovoltaiche possono essere di varie dimensioni e forme; ne esistono di più piccole e di più grandi e, per quanto riguarda le tegole a struttura piatta, esistono anche celle a film sottile che possono essere tranquillamente calpestate nel caso di lavori di manutenzione al tetto. Per quanto riguarda le classiche celle, esistono modelli di tegola fotovoltaica che ne hanno più di una e di piccole dimensioni e sono inseriti tra i coppi e coperti da una lastra di vetro, come nella tegola a celle solari. Altri modelli ne hanno una sola e di dimensioni maggiori, la cui forma è identica a quella delle classiche tegole.

Il punto di forza delle tegole fotovoltaiche sta nel fatto di poter essere applicate su qualsiasi tetto, tramite una veloce e semplice installazione, e di non dover essere rimosse per le operazioni di manutenzione del tetto o della facciata. Ciò si deve alla loro struttura, ai materiali con i quali sono costruite e, sopratutto, alle dimensioni e al funzionamento delle celle fotovoltaiche, le quali, grazie alla loro struttura, permettono di lavorare sul tetto senza doverle togliere o sostituire.